La discriminazione delle persone omosessuali e la riforma del mercato del lavoro