Durante i secoli XVI e XVII le manifestazioni culturali utilizzano, con grande profusione, i differenti linguaggi artistici, come la poesia, la musica, la letteratura, l’architettura, la scenografia, realizzando un programma iconografico di grande complessità, espressione della volontà innovatrice dell’epoca. Lo studio è incentrato sulla introduzione, nelle varie arti, dello specchio, oggetto che si presta a rappresentare una varietà di significati. Sia il teatro sia la pittura utilizzano tale oggetto nello stesso modo giungendo alla massima espressione artistica con Lope, Velez de Guevara e Calderòn.

Algunas consideraciones sobre la función del espejo en el Barroco

GARCIA RODRIGO, Maria Luisa
2007

Abstract

Durante i secoli XVI e XVII le manifestazioni culturali utilizzano, con grande profusione, i differenti linguaggi artistici, come la poesia, la musica, la letteratura, l’architettura, la scenografia, realizzando un programma iconografico di grande complessità, espressione della volontà innovatrice dell’epoca. Lo studio è incentrato sulla introduzione, nelle varie arti, dello specchio, oggetto che si presta a rappresentare una varietà di significati. Sia il teatro sia la pittura utilizzano tale oggetto nello stesso modo giungendo alla massima espressione artistica con Lope, Velez de Guevara e Calderòn.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1714693
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact