La nozione di consumatore medio trova ingresso nella sistematica del Codice del Consumo a seguito degli interventi legislativi che hanno dato attuazione alla direttiva 2005/29/CE, relativa alle pratiche commerciali sleali tra imprese e consumatori nel mercato interno, con la quale il legislatore comunitario si è proposto l’obiettivo di favorire “lo sviluppo di pratiche commerciali leali” quale “momento essenziale per promuovere le attività transfrontaliere”. Il presente lavoro ha inteso approfondire la disciplina delle pratiche commerciali scorrette, cercando di guadagnare una nozione sufficientemente certa e sicura di “consumatore medio”, funzionale, in via immediata, alla corretta applicazione della normativa e alla connessa tutela degli interessi economici dei consumatori e, indirettamente, alla realizzazione dell’interesse pubblico al corretto funzionamento del mercato. E’ apparso, pertanto, opportuno approfondire la problematica, nel più ampio quadro della normativa comunitaria di settore e della disciplina generale contenuta nel codice del consumo; ma, soprattutto, nel contesto dei principi elaborati dalla giurisprudenza comunitaria, fatti propri dalla direttiva 2005/29 CE.

IL CONSUMATORE MEDIO NEL DIRITTO INTERNO E NEL DIRITTO COMUNITARIO

ASTONE, MARIA ANNUNZIATA
2009-01-01

Abstract

La nozione di consumatore medio trova ingresso nella sistematica del Codice del Consumo a seguito degli interventi legislativi che hanno dato attuazione alla direttiva 2005/29/CE, relativa alle pratiche commerciali sleali tra imprese e consumatori nel mercato interno, con la quale il legislatore comunitario si è proposto l’obiettivo di favorire “lo sviluppo di pratiche commerciali leali” quale “momento essenziale per promuovere le attività transfrontaliere”. Il presente lavoro ha inteso approfondire la disciplina delle pratiche commerciali scorrette, cercando di guadagnare una nozione sufficientemente certa e sicura di “consumatore medio”, funzionale, in via immediata, alla corretta applicazione della normativa e alla connessa tutela degli interessi economici dei consumatori e, indirettamente, alla realizzazione dell’interesse pubblico al corretto funzionamento del mercato. E’ apparso, pertanto, opportuno approfondire la problematica, nel più ampio quadro della normativa comunitaria di settore e della disciplina generale contenuta nel codice del consumo; ma, soprattutto, nel contesto dei principi elaborati dalla giurisprudenza comunitaria, fatti propri dalla direttiva 2005/29 CE.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1897095
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact