"Il Cannocchiale", ovvero dell'eclettismo (e del monografismo)