Tra schemi feudali e radici romanistiche. Le dotazioni delle chiese di Sicilia nella normativa normanno-sveva