A colloquio con l'ingegnere Aldo D'Amore