L’importanza del ruolo della categoria della razza ricopre all’interno del discorso politico contemporaneo si è evidenziata in Europa solo di recente. In America, per ragioni storiche, la questione ha da tempo attirato l’attenzione anche in prospettiva politica. In America Latina la questione razziale si intreccia con la storia dei meticci o meglio il problema della razza è rappresentato dal problema del meticcio all’interno di un processo selettivo di costruzione e ricostruzione del continente. La nascita dell’identità latinoamericana cominciò con l’incontro tra la cultura spagnola del XVI secolo e quella dei nativi americani. Questa relazione, caratterizzata da una decisa asimmetria di potere per via dei “connotati di civiltà” molto diversi, diede vita però ad un nuovo modello umano insolito, appunto il meticcio, frutto della mescolanza tra conquistatori e conquistati. La filosofia che ha accompagnato le guerre di indipendenza latinoamericane (1808-1825) ha oscillato alla continua ricerca dell’identità o della modernità come superamento dell’esperienza europea, questi non furono tuttavia elementi di contrasto ma di confronto politico dei modelli attraverso cui il subcontinente avrebbe potuto aver accesso al primo mondo. Il pensiero di José de Vasconcelos, nella repubblica messicana a metà del 900 rifletteva ancora molti dei connotati e delle preoccupazioni del secolo precedente.

Dal mestizo al mestizaje. L'invenzione di un concetto nel pensiero di José de Vasconcelos

CANNATARO, ITALIA MARIA
2012

Abstract

L’importanza del ruolo della categoria della razza ricopre all’interno del discorso politico contemporaneo si è evidenziata in Europa solo di recente. In America, per ragioni storiche, la questione ha da tempo attirato l’attenzione anche in prospettiva politica. In America Latina la questione razziale si intreccia con la storia dei meticci o meglio il problema della razza è rappresentato dal problema del meticcio all’interno di un processo selettivo di costruzione e ricostruzione del continente. La nascita dell’identità latinoamericana cominciò con l’incontro tra la cultura spagnola del XVI secolo e quella dei nativi americani. Questa relazione, caratterizzata da una decisa asimmetria di potere per via dei “connotati di civiltà” molto diversi, diede vita però ad un nuovo modello umano insolito, appunto il meticcio, frutto della mescolanza tra conquistatori e conquistati. La filosofia che ha accompagnato le guerre di indipendenza latinoamericane (1808-1825) ha oscillato alla continua ricerca dell’identità o della modernità come superamento dell’esperienza europea, questi non furono tuttavia elementi di contrasto ma di confronto politico dei modelli attraverso cui il subcontinente avrebbe potuto aver accesso al primo mondo. Il pensiero di José de Vasconcelos, nella repubblica messicana a metà del 900 rifletteva ancora molti dei connotati e delle preoccupazioni del secolo precedente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/2439238
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact