Tanti sentieri segnano un territorio; alcuni sono solo tracce di antichi percorsi ormai abbandonati o utilizzati parzialmente e per usi diversi. In una nuova mappa progettuale nuovi percorsi possono usare le tracce degli antichi, sovrapporsi, riammagliare nuovi e antichi trovando nuove ragioni, che valorizzino le qualità e le specificità di elementi territoriali dismessi o mal utilizzati. Nuove energie possono nascere tessendo trame, che portino alla luce e diano visibilità alle qualità, sia evidenti o celate dell’area studiata e dei suoi paesaggi antichi e nuovi.

A caccia di immagini dello Stretto

ALTADONNA, ALESSIO;MANGANARO, Mario;MARCHESE, CLAUDIO;SIRAGUSA, NICOLA
2015-01-01

Abstract

Tanti sentieri segnano un territorio; alcuni sono solo tracce di antichi percorsi ormai abbandonati o utilizzati parzialmente e per usi diversi. In una nuova mappa progettuale nuovi percorsi possono usare le tracce degli antichi, sovrapporsi, riammagliare nuovi e antichi trovando nuove ragioni, che valorizzino le qualità e le specificità di elementi territoriali dismessi o mal utilizzati. Nuove energie possono nascere tessendo trame, che portino alla luce e diano visibilità alle qualità, sia evidenti o celate dell’area studiata e dei suoi paesaggi antichi e nuovi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3060256
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact