Riflettendo sull’evoluzione della democrazia nel corso del ventesimo secolo ci si imbatte, naturalmente, nelle teorie sviluppate da uno dei giganti della scienza politica contemporanea: Robert A. Dahl (1915-2014). Nella sua illuminante disamina delle forme della democrazia novecentesca, Dahl ha riflettuto a fondo sulle democrazie occidentali e sul caso più eclatante della poliarchia statunitense. Perché vi sia poliarchia, o democrazia del XX secolo, occorrono alcune condizioni procedurali indispensabili che Dahl elenca in numerosi testi nel corso di oltre cinquant’anni di ricerca in campo politico e sociale: libertà di associazione-organizzazione, suffragio universale, diritto di tutti i cittadini e di qualunque partito di competere per il voto, fonti di informazione alternative, elettorato passivo universale, elezioni libere, corrette e periodiche, istituzioni che rendano dipendenti le politiche dal voto . Tutto ciò dovrebbe avere come conseguenza il formarsi di quel regime democratico caratterizzato dalla continua capacità di risposta degli apparati governativi alle preferenze di cittadini politicamente uguali.

Democrazia, cittadinanza e bene comune in Robert A. Dahl

Bottaro Giuseppe
2017

Abstract

Riflettendo sull’evoluzione della democrazia nel corso del ventesimo secolo ci si imbatte, naturalmente, nelle teorie sviluppate da uno dei giganti della scienza politica contemporanea: Robert A. Dahl (1915-2014). Nella sua illuminante disamina delle forme della democrazia novecentesca, Dahl ha riflettuto a fondo sulle democrazie occidentali e sul caso più eclatante della poliarchia statunitense. Perché vi sia poliarchia, o democrazia del XX secolo, occorrono alcune condizioni procedurali indispensabili che Dahl elenca in numerosi testi nel corso di oltre cinquant’anni di ricerca in campo politico e sociale: libertà di associazione-organizzazione, suffragio universale, diritto di tutti i cittadini e di qualunque partito di competere per il voto, fonti di informazione alternative, elettorato passivo universale, elezioni libere, corrette e periodiche, istituzioni che rendano dipendenti le politiche dal voto . Tutto ciò dovrebbe avere come conseguenza il formarsi di quel regime democratico caratterizzato dalla continua capacità di risposta degli apparati governativi alle preferenze di cittadini politicamente uguali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3116799
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact