Edgar Morin e la "circolarità virtuosa" tra pensiero ed etica