Da ormai una quindicina d’anni, nel dibattito politico italiano ed europeo, l’immigrazione è divenuta uno degli argomenti più discussi ed una delle emergenze prioritarie. Se da un lato gli immigrati sono visti come un’orda incontrollabile, come un problema sociale e culturale, dall’altro subentra un’oscillazione emotiva tra accoglienza umanitaria e reazioni difensive, atteggiamenti che hanno caratterizzato gli ultimi episodi di cronaca e le attuali situazioni di allarme sociale. Nonostante sia ormai assodato che l’immigrazione «è una necessità, un dato di fatto, e in quanto tale non negoziabile», le istituzioni comunitarie e nazionali trovano notevoli difficoltà nell’elaborazione e messa in pratica di politiche atte a stabilizzare la permanenza degli immigrati nei vari paesi. Tutto questo tende a generare nella nostra epoca nuovi processi di interazione culturale e cambiamenti rispetto all’organizzazione del territorio, che sempre più attirano l’attenzione degli studiosi di varie discipline. In campo geografico l’interesse alle migrazioni, che coinvolgono uomini e donne di tutto il mondo, ha alimentato studi di ricerca mirati al territorio con le sue risorse e alle politiche che nel corso degli anni sono state implementate al fine di creare le condizioni ottimali per una migliore convivenza.

Immigrazione: il ruolo dell'Italia nel contesto del Mediterraneo

SONIA GAMBINO
2018

Abstract

Da ormai una quindicina d’anni, nel dibattito politico italiano ed europeo, l’immigrazione è divenuta uno degli argomenti più discussi ed una delle emergenze prioritarie. Se da un lato gli immigrati sono visti come un’orda incontrollabile, come un problema sociale e culturale, dall’altro subentra un’oscillazione emotiva tra accoglienza umanitaria e reazioni difensive, atteggiamenti che hanno caratterizzato gli ultimi episodi di cronaca e le attuali situazioni di allarme sociale. Nonostante sia ormai assodato che l’immigrazione «è una necessità, un dato di fatto, e in quanto tale non negoziabile», le istituzioni comunitarie e nazionali trovano notevoli difficoltà nell’elaborazione e messa in pratica di politiche atte a stabilizzare la permanenza degli immigrati nei vari paesi. Tutto questo tende a generare nella nostra epoca nuovi processi di interazione culturale e cambiamenti rispetto all’organizzazione del territorio, che sempre più attirano l’attenzione degli studiosi di varie discipline. In campo geografico l’interesse alle migrazioni, che coinvolgono uomini e donne di tutto il mondo, ha alimentato studi di ricerca mirati al territorio con le sue risorse e alle politiche che nel corso degli anni sono state implementate al fine di creare le condizioni ottimali per una migliore convivenza.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3127520
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact