Il linguaggio figurato nella retorica paranoica. Note di pragmatica clinica