"Ogni suono ha sempre un'eco". La poesia segreta di Robert Prifti