Taormina, acque irrigue e acque "protoindustriali"