"un'ode curvata in ghirlanda". Il Commiato dannunziano tra le carte di Pascoli