Irrappresentabilità o iper-rappresentazione? Ernst Juenger e la (ri)scrittura della Grande Guerra