James Lovelock e la metafora dell'organismo