La radice totalitaria dei partiti politici. Simone Weil critica del collettivo