La normativa emergenziale, introdotta per arginare la diffusione del COVID-19, ha avuto significative ricadute sull’esercizio dei diritti e delle libertà fondamentali, che hanno subito, in forma diretta o indiretta, restrizioni di carattere eccezionale. Le misure restrittive hanno inciso profondamente sull’esercizio di libertà la cui salvaguardia trova riscontro non solo nel testo costituzionale, ma pure nella cornice delineata dalla legislazione sovranazionale ed internazionale. La sfida del “diritto della pandemia” è stata quella di implementare un giusto contemperamento fra l’esigenza impellente di salvaguardare il diritto alla salute, nella sua duplice dimensione individuale e collettiva, e la preservazione di quel nucleo essenziale dei diritti e delle libertà che è irrinunziabile in una società democratica. Il presente volume raccoglie i contributi di numerosi docenti del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Messina, afferenti a diversi settori disciplinari, ed è volto ad analizzare criticamente il difficile equilibrio realizzato fra i diritti di competizione durante la crisi sanitaria generata dal COVID-19, alla luce delle coordinate tracciate dalla Costituzione e delle garanzie predisposte a livello sovranazionale ed internazionale.

I diritti fondamentali al tempo della pandemia da COVID-19

Adelaide Madera
2021

Abstract

La normativa emergenziale, introdotta per arginare la diffusione del COVID-19, ha avuto significative ricadute sull’esercizio dei diritti e delle libertà fondamentali, che hanno subito, in forma diretta o indiretta, restrizioni di carattere eccezionale. Le misure restrittive hanno inciso profondamente sull’esercizio di libertà la cui salvaguardia trova riscontro non solo nel testo costituzionale, ma pure nella cornice delineata dalla legislazione sovranazionale ed internazionale. La sfida del “diritto della pandemia” è stata quella di implementare un giusto contemperamento fra l’esigenza impellente di salvaguardare il diritto alla salute, nella sua duplice dimensione individuale e collettiva, e la preservazione di quel nucleo essenziale dei diritti e delle libertà che è irrinunziabile in una società democratica. Il presente volume raccoglie i contributi di numerosi docenti del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Messina, afferenti a diversi settori disciplinari, ed è volto ad analizzare criticamente il difficile equilibrio realizzato fra i diritti di competizione durante la crisi sanitaria generata dal COVID-19, alla luce delle coordinate tracciate dalla Costituzione e delle garanzie predisposte a livello sovranazionale ed internazionale.
Pubblicazioni del Dipartimento di Giurisprudenza della Università degli Studi di Messina
9788849547566
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3233668
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact