Il contributo pone a confronto le principali garanzie procedimentali che vengono riconosciute al cittadino straniero di un Paese terzo che formuli richiesta di protezione internazionale in Italia e le garanzie procedimentali di cui alla l. n. 241/1990, al fine di dimostrare che se ad una prima lettura sembrerebbe che il procedimento amministrativo aderisca ad un modello procedurale che si ispira alla l. 241/1990, per molti aspetti da quest'ultima tende ad "allontanarsi".

Protezione internazionale e procedimento amministrativo, “oltre” la l. n. 241/1990. Alcuni aspetti problematici

Laura Pergolizzi
2019-01-01

Abstract

Il contributo pone a confronto le principali garanzie procedimentali che vengono riconosciute al cittadino straniero di un Paese terzo che formuli richiesta di protezione internazionale in Italia e le garanzie procedimentali di cui alla l. n. 241/1990, al fine di dimostrare che se ad una prima lettura sembrerebbe che il procedimento amministrativo aderisca ad un modello procedurale che si ispira alla l. 241/1990, per molti aspetti da quest'ultima tende ad "allontanarsi".
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3239712
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact