Vailati, il linguaggio e il valore civile del retto ragionare