Due riflessioni sulla quaestio legitimitatis della l. n. 124/2008: forma e materia costituzionale e tertium comparationis (come "convitato di pietra"?) nei giudizi di eguaglianza