Spia di importanti processi di lunga durata, la realtà pattese costituisce un importante laboratorio per condurre un’indagine a tutto tondo sull’esperienza amministrativa dei centri vescovili della Sicilia medievale, il cui percorso si discosta in molti casi dalla dimensione locale, ma anche sulle variegate forme di convergenza politica e sullo scontro del potere ecclesiastico con quello feudale e con le crescenti autonomie urbane nel più ampio contesto del Mediterraneo aragonese. Le fonti utilizzate per questo saggio sono soprattutto da ricondurre al ricco fondo documentario, in gran parte inesplorato, dell’Archivio Capitolare di Patti, che contiene quarantacinque volumi rilegati a partire dal 1664 e centinaia di documenti cartacei e pergamene che vanno dalla fondazione del monastro di Liperi-Patti (1088) all’età moderna. Oggetto d’indagine è anche costituito dal Liber Rubeus dell’Archivio municipale di Patti, un codice cartaceo di 231 fogli, rilegati in volume nel XVI secolo, che costituisce una sorta di prontuario ad uso pubblico in cui sono trascritti i più importanti capitoli e privilegi, una copia delle Consuetudines e molte provisiones e lettere regie e viceregie. Questa documentazione, in parte inedita, ha fornito preziosa testimonianza per chiarire una questione nodale e controversa, relativa alla legittimità del dominio feudale e dei diritti giurisdizionali esercitati dal vescovo sulla terra e sugli uomini di Patti, ma pure per individuare alcuni momenti fondanti della stratificazione sociale all’interno dell’universitas, ove appare determinante il ruolo giocato nel lungo termine dai presuli attraverso l’assunzione di poteri civili e competenze amministrative.

La città e il vescovato di Lipari-Patti tra XIV e XV secolo. Politica, economia, società in una sede monastico-episcopale della Sicilia aragonese

CATALIOTO, Luciano
2010

Abstract

Spia di importanti processi di lunga durata, la realtà pattese costituisce un importante laboratorio per condurre un’indagine a tutto tondo sull’esperienza amministrativa dei centri vescovili della Sicilia medievale, il cui percorso si discosta in molti casi dalla dimensione locale, ma anche sulle variegate forme di convergenza politica e sullo scontro del potere ecclesiastico con quello feudale e con le crescenti autonomie urbane nel più ampio contesto del Mediterraneo aragonese. Le fonti utilizzate per questo saggio sono soprattutto da ricondurre al ricco fondo documentario, in gran parte inesplorato, dell’Archivio Capitolare di Patti, che contiene quarantacinque volumi rilegati a partire dal 1664 e centinaia di documenti cartacei e pergamene che vanno dalla fondazione del monastro di Liperi-Patti (1088) all’età moderna. Oggetto d’indagine è anche costituito dal Liber Rubeus dell’Archivio municipale di Patti, un codice cartaceo di 231 fogli, rilegati in volume nel XVI secolo, che costituisce una sorta di prontuario ad uso pubblico in cui sono trascritti i più importanti capitoli e privilegi, una copia delle Consuetudines e molte provisiones e lettere regie e viceregie. Questa documentazione, in parte inedita, ha fornito preziosa testimonianza per chiarire una questione nodale e controversa, relativa alla legittimità del dominio feudale e dei diritti giurisdizionali esercitati dal vescovo sulla terra e sugli uomini di Patti, ma pure per individuare alcuni momenti fondanti della stratificazione sociale all’interno dell’universitas, ove appare determinante il ruolo giocato nel lungo termine dai presuli attraverso l’assunzione di poteri civili e competenze amministrative.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/9010
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact