La nullità dal riduzionismo alla complessità