L'articolo illustra le tappe culturali del Progetto, che ha data esito al Convegno "Le minoranze linguistiche in Calabria: proposte per la difesa di identità etnico-culturali neglette": Tale Progetto, teso a studiare la stratificazione linguistica e culturale di una terra ricca di una storia complessa quale quella della Calabria, ha avuto come suo momento organico la costituzione del "Centro di Studio e di Ricerca per la Dialettologia Calabrase" e come sua finalità l'allestimento del "Vocabolario Storico Etimologico Calabrese". Il Centro si è proposto nel tempo come punto di riferimento culturale e politico e come laboratorio di interventi sul territorio pert la difesa e la salvaguardia delle identità culturali della Regione. Il fertile incrocio con il Programma promosso dalla XXII Commissione Europea, teso a rivalutare le parlate comunitarie, con sullo sfondo il concetto delle minoranze linguistiche da salvaguardare, ha fatto nascere il Progetto finanziato dalla UE della salvaguardia delle minoranze linguistiche in Calabria(Grecanico, gardiul, occitanico, romanes) e gli interventi scientiifici e politici atti a valorizzare queste singole realtà culturali della regione, per far sì che nel comune destino europeo ciascuno porti il contributo della propria identità culturale.

Verso l'Europa con la propria identità, in P. Radici Colace (a cura di), Atti del I Convegno Internazionale. Le minoranze linguistiche in Calabria: proposte per la difesa di identità etnico-culturali neglette

COLACE, Paola
2000

Abstract

L'articolo illustra le tappe culturali del Progetto, che ha data esito al Convegno "Le minoranze linguistiche in Calabria: proposte per la difesa di identità etnico-culturali neglette": Tale Progetto, teso a studiare la stratificazione linguistica e culturale di una terra ricca di una storia complessa quale quella della Calabria, ha avuto come suo momento organico la costituzione del "Centro di Studio e di Ricerca per la Dialettologia Calabrase" e come sua finalità l'allestimento del "Vocabolario Storico Etimologico Calabrese". Il Centro si è proposto nel tempo come punto di riferimento culturale e politico e come laboratorio di interventi sul territorio pert la difesa e la salvaguardia delle identità culturali della Regione. Il fertile incrocio con il Programma promosso dalla XXII Commissione Europea, teso a rivalutare le parlate comunitarie, con sullo sfondo il concetto delle minoranze linguistiche da salvaguardare, ha fatto nascere il Progetto finanziato dalla UE della salvaguardia delle minoranze linguistiche in Calabria(Grecanico, gardiul, occitanico, romanes) e gli interventi scientiifici e politici atti a valorizzare queste singole realtà culturali della regione, per far sì che nel comune destino europeo ciascuno porti il contributo della propria identità culturale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/1583224
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact