Sentire è un'esperienza che non ha a che fare solo con l'ascolto dei suoni. È un'esperinza più compresiva e personale. Diciamo di "sentire" che le cose non andranno bene o di "sentire" che una certa persona è infida. Usiamo la parola "sentire" come modello per rappresentare le sensazioni complesse che ci coinvolgono personalmente. Gli autori di questo libro tentano di mostrare che spesso questa sensazione è influenzata dal ricorso al linguaggio verbale. Sentire e parlare si rivelano realtà commplementari, due modalità linguistiche in cui si articola l'esperienza umana.

Sentire e parlare

CAVALIERI, Rosalia;PERCONTI, Pietro
2004

Abstract

Sentire è un'esperienza che non ha a che fare solo con l'ascolto dei suoni. È un'esperinza più compresiva e personale. Diciamo di "sentire" che le cose non andranno bene o di "sentire" che una certa persona è infida. Usiamo la parola "sentire" come modello per rappresentare le sensazioni complesse che ci coinvolgono personalmente. Gli autori di questo libro tentano di mostrare che spesso questa sensazione è influenzata dal ricorso al linguaggio verbale. Sentire e parlare si rivelano realtà commplementari, due modalità linguistiche in cui si articola l'esperienza umana.
9788849810042
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/1585511
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact