Forme di "tmesi" nel greco omerico, la legge di Wackernagel e un caso di rianalisi sintattica