Gli Stati criminali: un possibile modello esplicativo