Si riesamina la situazione geopolitica del regno macedone negli anni 512-479 a.C., con particolare attenzione ai rapporti dei re macedoni con l’impero persiano. Di contro alla communis opinio secondo cui la Macedonia di questi decenni era al di fuori del diretto controllo achemenide, si sostiene che i re Aminta I e il figlio Alessandro I erano formalmente e di fatto sottomessi ed inclusi nell’impero persiano, all’interno di una satrapia europea denominata Skudra.

Aminta I, Alessandro I e gli hyparchoi in Erodoto

TRIPODI, Bruno
2007-01-01

Abstract

Si riesamina la situazione geopolitica del regno macedone negli anni 512-479 a.C., con particolare attenzione ai rapporti dei re macedoni con l’impero persiano. Di contro alla communis opinio secondo cui la Macedonia di questi decenni era al di fuori del diretto controllo achemenide, si sostiene che i re Aminta I e il figlio Alessandro I erano formalmente e di fatto sottomessi ed inclusi nell’impero persiano, all’interno di una satrapia europea denominata Skudra.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1871059
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact