Su di una “ricostruzione”… abusiva