Accoppiamento cuore vasi in soggetto con fattori di rischio: quale significato fisiopatologico?