L'acromegalico fragile: informazione al paziente