La rete relazionale dei Brettii riflessa nel documento monetale