La separazione tra giudizio penale e tributario, voluta dal legislatore sin dalla scelta del c.d. "doppio binario" e confermata dalla riforma del 2000, torna alla ribalta a causa di alcune decisioni della Suprema Corte che riaccendono un dibattito in realtà mai sopito. L'articolo vuole evidenziare la necessità di sistematicità e coerenza, indispensabili al corretto funzionamento anche dell'alternatività tra sanzioni penali e amministrative affermato dall'art. 19 c.1 d.lgs. 74/2000.

LA CTP DEVE POTER VALUTARE LE RISULTANZE DEI GIUDIZI PENALI

NICOTINA, Ludovico;FERLAZZO NATOLI, Luigi
2010-01-01

Abstract

La separazione tra giudizio penale e tributario, voluta dal legislatore sin dalla scelta del c.d. "doppio binario" e confermata dalla riforma del 2000, torna alla ribalta a causa di alcune decisioni della Suprema Corte che riaccendono un dibattito in realtà mai sopito. L'articolo vuole evidenziare la necessità di sistematicità e coerenza, indispensabili al corretto funzionamento anche dell'alternatività tra sanzioni penali e amministrative affermato dall'art. 19 c.1 d.lgs. 74/2000.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1908946
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact