La progettazione dello spazio pubblico contemporaneo tra individualità e pluralità