Fasci laser pulsati al ps e ns possono essere adoperati per indurre differenti processi, in funzione della loro intensità, in materiali di interesse biomedico. Le basse intensità, dell’ordine di 101-2 W/cm2, ottenute con impulsi lunghi di durata dell’ordine del ms o del s, spesso con fotoni UV, sono adatte soprattutto per indurre fenomeni di fluorescenza ed effetti fotochimici. Le medie intensità, dell’ordine di 108-12 W/cm2, ottenute con impulsi al ns, trovano un vasto campo di impiego nell’indurre fenomeni termici, ablativi, di saldatura, di deposizione di film sottili e di formazione di plasma con generazione di onde d’urto. Le alte intensità, superiori a 1015 W/cm2, ottenute con impulsi ultracorti al ps o fs, trovano impiego nella produzione di plasmi in non equilibrio e nell’emissione ad alta energia di fotoni e di ioni. In quest’ultimo caso, particolarmente interessante appare sia l’accelerazione di fasci di protoni per il possibile utilizzo in protonterapia che la generazione di sorgenti X ad alta brillanza. Taluni impieghi nel campo della diagnostica, delle applicazioni terapeutiche in Cardiologia ed Odontoiatria e della deposizione di film sottili biocompatibili, saranno riportate.

Applicazioni di fasci laser al settore biomedico

TORRISI, Lorenzo;C. Scolaro;CARIDI, Francesco;AMATO, ERNESTO;DI BARTOLO, FEDERICO;A. Italiano;VISCO, Annamaria;CAMPO, NINO;SQUERI, Carlo Attilio;SQUERI, GIUSEPPE;A. M. Roszkowska;
2011

Abstract

Fasci laser pulsati al ps e ns possono essere adoperati per indurre differenti processi, in funzione della loro intensità, in materiali di interesse biomedico. Le basse intensità, dell’ordine di 101-2 W/cm2, ottenute con impulsi lunghi di durata dell’ordine del ms o del s, spesso con fotoni UV, sono adatte soprattutto per indurre fenomeni di fluorescenza ed effetti fotochimici. Le medie intensità, dell’ordine di 108-12 W/cm2, ottenute con impulsi al ns, trovano un vasto campo di impiego nell’indurre fenomeni termici, ablativi, di saldatura, di deposizione di film sottili e di formazione di plasma con generazione di onde d’urto. Le alte intensità, superiori a 1015 W/cm2, ottenute con impulsi ultracorti al ps o fs, trovano impiego nella produzione di plasmi in non equilibrio e nell’emissione ad alta energia di fotoni e di ioni. In quest’ultimo caso, particolarmente interessante appare sia l’accelerazione di fasci di protoni per il possibile utilizzo in protonterapia che la generazione di sorgenti X ad alta brillanza. Taluni impieghi nel campo della diagnostica, delle applicazioni terapeutiche in Cardiologia ed Odontoiatria e della deposizione di film sottili biocompatibili, saranno riportate.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/1918978
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact