Evidenze empiriche hanno dimostrato l’importanza delle funzioni linguistiche dell’emisfero destro per garantire l’efficacia della comunicazione sociale. Evidenze comportamentali indicano che nella schizofrenia si riscontrano difficoltà a integrare atti linguistici, extra e paralinguistici, essenziali per un’efficace relazione comunicativa 2. L’emisfero destro è coinvolto nella pragmatica della comunicazione e sembrerebbe che la sua funzione sia di comprendere le intenzioni comunicative degli altri 1. Dal momento che i deficit mostrati dai pazienti con schizofrenia riguardano soprattutto un fallimento nella loro interazione sociale, identificare i deficit di linguaggio, legati all’attività dell’emisfero destro, è utile per poter intervenire in modo appropriato e specifico sia nella fase prodromica o precoce della schizofrenia, sia nella fase conclamata. Il nostro studio ha lo scopo di verificare l’ipotizzata riduzione della lateralizzazione del linguaggio nella schizofrenia 3. Sono stati reclutati 7 pazienti (DSM-ASP Messina) diagnosticati secondo il DSM-IV. I singoli aspetti del linguaggio sono stati valutati mediante una batteria ecologica, BLED-Santa Lucia, composta da sei subtest: Metafore Figurate; Metafore Scritte; Richieste; Inferenze; Umorismo; Prosodia. Le medie dei punteggi totali dei pazienti schizofrenici (38,88) sono sovrapponibili a quelle del gruppo di pazienti cerebrolesi destri (36,68), confermando la presenza di deficit nei pazienti schizofrenici (cut-off ≥ 44). Differenze emergono alle singole prove: nel subtest Metafore Figurate, si evidenzia maggiore scarto tra le medie dei due gruppi: i pazienti psichiatrici mostrano una migliore performance sia nella comprensione di Metafore Figurate che di Metafore Scritte. I pazienti neurologiciottengono punteggi più alti nei compiti di Prosodia e Umorismo.

Deficit del linguaggio dell’emisfero destro: confrontotra pazienti con schizofrenia e con cerebrolesione destra

QUATTROPANI, MARIA CATENA;FAMULARI, ROBERTA;LA FORESTA, STEFANIA
2012

Abstract

Evidenze empiriche hanno dimostrato l’importanza delle funzioni linguistiche dell’emisfero destro per garantire l’efficacia della comunicazione sociale. Evidenze comportamentali indicano che nella schizofrenia si riscontrano difficoltà a integrare atti linguistici, extra e paralinguistici, essenziali per un’efficace relazione comunicativa 2. L’emisfero destro è coinvolto nella pragmatica della comunicazione e sembrerebbe che la sua funzione sia di comprendere le intenzioni comunicative degli altri 1. Dal momento che i deficit mostrati dai pazienti con schizofrenia riguardano soprattutto un fallimento nella loro interazione sociale, identificare i deficit di linguaggio, legati all’attività dell’emisfero destro, è utile per poter intervenire in modo appropriato e specifico sia nella fase prodromica o precoce della schizofrenia, sia nella fase conclamata. Il nostro studio ha lo scopo di verificare l’ipotizzata riduzione della lateralizzazione del linguaggio nella schizofrenia 3. Sono stati reclutati 7 pazienti (DSM-ASP Messina) diagnosticati secondo il DSM-IV. I singoli aspetti del linguaggio sono stati valutati mediante una batteria ecologica, BLED-Santa Lucia, composta da sei subtest: Metafore Figurate; Metafore Scritte; Richieste; Inferenze; Umorismo; Prosodia. Le medie dei punteggi totali dei pazienti schizofrenici (38,88) sono sovrapponibili a quelle del gruppo di pazienti cerebrolesi destri (36,68), confermando la presenza di deficit nei pazienti schizofrenici (cut-off ≥ 44). Differenze emergono alle singole prove: nel subtest Metafore Figurate, si evidenzia maggiore scarto tra le medie dei due gruppi: i pazienti psichiatrici mostrano una migliore performance sia nella comprensione di Metafore Figurate che di Metafore Scritte. I pazienti neurologiciottengono punteggi più alti nei compiti di Prosodia e Umorismo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1954272
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact