Sull'impiego clinico di un nuovo ipoglicemizzante orale: la glicazide