Il dibattito apertosi col crollo dei regimi dell’Est europeo e le ondate di migrazioni verso i paesi occidentali si è concentrato sulla ridefinizione dello spazio politico. Nella prima parte il libro analizza il processo di determinazione di nuove frontiere geopolitiche e simboliche, le spinte al riconoscimento e all’inclusione multiculturale e l’ipotesi di un nuovo ordine globale indifferente ai confini. La seconda parte si sofferma sul tentativo di risolvere lo spazio politico in un ambito deliberativo proprio della ragione pubblica. Particolare rilievo è dato al pensiero di Rawls, Habermas, Fukuyama, Huntington, Gauthier, Postema, Negri e Hardt.

Dopo la storia. La democrazia tra ostilità e ragione pubblica 1989-2001

DI SCIULLO, Franco Maria
2012

Abstract

Il dibattito apertosi col crollo dei regimi dell’Est europeo e le ondate di migrazioni verso i paesi occidentali si è concentrato sulla ridefinizione dello spazio politico. Nella prima parte il libro analizza il processo di determinazione di nuove frontiere geopolitiche e simboliche, le spinte al riconoscimento e all’inclusione multiculturale e l’ipotesi di un nuovo ordine globale indifferente ai confini. La seconda parte si sofferma sul tentativo di risolvere lo spazio politico in un ambito deliberativo proprio della ragione pubblica. Particolare rilievo è dato al pensiero di Rawls, Habermas, Fukuyama, Huntington, Gauthier, Postema, Negri e Hardt.
Questioni contemporanee
9788863423921
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/2378222
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact