Numerose evidenze empiriche hanno dimostrato l’importanza delle funzioni linguistiche dell’emisfero destro per garantire l’efficacia della comunicazione sociale (Robertson et al., 2000; Zaidel et al., 2002; Mitchell et al., 2003; Grimshaw et al., 2003) e avanzano l’ipotesi che il nucleo del deficit nella schizofrenia sia il fallimento nella separazione delle funzioni dell’emisfero destro da quelle dell’emisfero sinistro (Janes, 1979; Mitchell et al., 2004). Studi lesionali su pazienti cerebrolesi destri e studi di neuroimmagini su soggetti sani, hanno messo in evidenza che alcune funzioni linguistiche sono mediate dall’emisfero destro piuttosto che dal sinistro. Queste funzioni includono la pianificazione e comprensione del discorso, la comprensione dell’umorismo, del sarcasmo, delle metafore e delle richieste indirette, nonché la produzione e la comprensione della prosodia. Evidenze comportamentali indicano che i pazienti con tipica patologia schizofrenica dimostrano scarse performance ai test che valutano tali funzioni. Inoltre, i pazienti con disturbo schizo-affettivo, presentano deficit in vari aspetti di queste abilità cognitive. Le funzioni linguistiche, mediate dall’emisfero destro, sono essenzialmente, quelle di comprendere le intenzioni comunicative degli altri e i deficit mostrati dai pazienti con schizofrenia riguardano soprattutto un fallimento nella loro interazione sociale. La concretezza è stata più volte identificata come una determinante importante della natura dell’organizzazione funzionale del cervello per l’elaborazione semantica delle parole. Molti studi individuali (Khatoonabadi et al., 2008) su soggetti con lesione cerebrale lateralizzata, indicano che un danno all’emisfero sinistro generalmente inficia sia l’elaborazione delle parole concrete che quella delle parole astratte, mentre un danno all’emisfero destro usualmente compromette soprattutto il processing delle parole astratte. Lo scopo di questo studio è di comparare soggetti con lesioni cerebrali destre e sinistre con un gruppo di pazienti affetti da schizofrenia nella abilità di elaborare parole concrete e astratte. 48 partecipanti (12 pazienti con lesione cerebrale destra e 12 pazienti con lesione cerebrale sinistra reclutati presso il Dipartimento di Riabilitazione dell’ASP 5 Messina; 12 pazienti affetti da schizofrenia reclutati presso il Dipartimento di salute Mentale dell’ASP 5 Messina e 12 soggetti di controllo normali), sono statti sottoposti a un test di apprendimento verbale con una lista di parole concrete ad alta immaginabilità e una lista di parole astratte. Tutte le parole erano bi-trisillabiche e ad alta frequenza d’uso. I risultati mostrano, così come ci attendevamo, una similarità nelle performance fra i pazienti con lesione destra e pazienti con schizofrenia.

Elaborazione semantica di parole concrete e stratte nella schizofrenia

QUATTROPANI, MARIA CATENA;FAMULARI, ROBERTA;
2012

Abstract

Numerose evidenze empiriche hanno dimostrato l’importanza delle funzioni linguistiche dell’emisfero destro per garantire l’efficacia della comunicazione sociale (Robertson et al., 2000; Zaidel et al., 2002; Mitchell et al., 2003; Grimshaw et al., 2003) e avanzano l’ipotesi che il nucleo del deficit nella schizofrenia sia il fallimento nella separazione delle funzioni dell’emisfero destro da quelle dell’emisfero sinistro (Janes, 1979; Mitchell et al., 2004). Studi lesionali su pazienti cerebrolesi destri e studi di neuroimmagini su soggetti sani, hanno messo in evidenza che alcune funzioni linguistiche sono mediate dall’emisfero destro piuttosto che dal sinistro. Queste funzioni includono la pianificazione e comprensione del discorso, la comprensione dell’umorismo, del sarcasmo, delle metafore e delle richieste indirette, nonché la produzione e la comprensione della prosodia. Evidenze comportamentali indicano che i pazienti con tipica patologia schizofrenica dimostrano scarse performance ai test che valutano tali funzioni. Inoltre, i pazienti con disturbo schizo-affettivo, presentano deficit in vari aspetti di queste abilità cognitive. Le funzioni linguistiche, mediate dall’emisfero destro, sono essenzialmente, quelle di comprendere le intenzioni comunicative degli altri e i deficit mostrati dai pazienti con schizofrenia riguardano soprattutto un fallimento nella loro interazione sociale. La concretezza è stata più volte identificata come una determinante importante della natura dell’organizzazione funzionale del cervello per l’elaborazione semantica delle parole. Molti studi individuali (Khatoonabadi et al., 2008) su soggetti con lesione cerebrale lateralizzata, indicano che un danno all’emisfero sinistro generalmente inficia sia l’elaborazione delle parole concrete che quella delle parole astratte, mentre un danno all’emisfero destro usualmente compromette soprattutto il processing delle parole astratte. Lo scopo di questo studio è di comparare soggetti con lesioni cerebrali destre e sinistre con un gruppo di pazienti affetti da schizofrenia nella abilità di elaborare parole concrete e astratte. 48 partecipanti (12 pazienti con lesione cerebrale destra e 12 pazienti con lesione cerebrale sinistra reclutati presso il Dipartimento di Riabilitazione dell’ASP 5 Messina; 12 pazienti affetti da schizofrenia reclutati presso il Dipartimento di salute Mentale dell’ASP 5 Messina e 12 soggetti di controllo normali), sono statti sottoposti a un test di apprendimento verbale con una lista di parole concrete ad alta immaginabilità e una lista di parole astratte. Tutte le parole erano bi-trisillabiche e ad alta frequenza d’uso. I risultati mostrano, così come ci attendevamo, una similarità nelle performance fra i pazienti con lesione destra e pazienti con schizofrenia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/2397624
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact