Il volume è una ricognizione sul ruolo della memoria nel teatro contemporaneo irlandese. Tecniche narrative e drammaturgiche sono analizzate alla luce del ruolo che la memoria ricopre in contesti postcoloniali quali quello irlandese. La drammaturgia della memoria nelle opere di Brian Friel e Marina Carr rappresenta una vera e propria categoria epistemologica che filtra le esperienze del passato attraverso mediatori, quali i narratori, che si interrogano sui meccanismi in atto e sul loro valore a livello individuale e collettivo.

Drammaturgia della memoria in Brian Friel e Marina Carr

CAMBRIA, Mariavita
2012-01-01

Abstract

Il volume è una ricognizione sul ruolo della memoria nel teatro contemporaneo irlandese. Tecniche narrative e drammaturgiche sono analizzate alla luce del ruolo che la memoria ricopre in contesti postcoloniali quali quello irlandese. La drammaturgia della memoria nelle opere di Brian Friel e Marina Carr rappresenta una vera e propria categoria epistemologica che filtra le esperienze del passato attraverso mediatori, quali i narratori, che si interrogano sui meccanismi in atto e sul loro valore a livello individuale e collettivo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/2416622
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact