Dibattuta dalla dottrina è la questione relativa al funzionamento del fisco africano in età vandala: non è chiaro se i nuovi dominatori abbiano aderito, come in molti altri aspetti della vita amministrativa, alle strutture romane preesistenti o abbiano invece avviato un processo di semplificazione e centralizzazione. In questo contributo, attraverso una rilettura di alcuni brani di Procopio e Vittore di Vita, si indaga sulle varie voci di spesa del fisco vandalico, sulle probabili differenze nel numero e nella tipologia dei contribuenti, sulle modalità di percezione delle rendite e sugli organi deputati alla riscossione.

Il prelievo fiscale nell'Africa vandala

CALIRI, Elena
2012

Abstract

Dibattuta dalla dottrina è la questione relativa al funzionamento del fisco africano in età vandala: non è chiaro se i nuovi dominatori abbiano aderito, come in molti altri aspetti della vita amministrativa, alle strutture romane preesistenti o abbiano invece avviato un processo di semplificazione e centralizzazione. In questo contributo, attraverso una rilettura di alcuni brani di Procopio e Vittore di Vita, si indaga sulle varie voci di spesa del fisco vandalico, sulle probabili differenze nel numero e nella tipologia dei contribuenti, sulle modalità di percezione delle rendite e sugli organi deputati alla riscossione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/2514049
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact