SOMMARIO. L'utilizzo terapeutico delle radiazioni visibili ed infrarosse, emanate da sorgenti luminose laser e non, è molto frequente in medicina. Pochi dati invece sono presenti in letteratura sugli effetti delle radiazioni policromatiche incoerenti a bassa energia (PILER) sull'intero organismo e sul sistema immunitario in particolare. Numerosi stimoli, rappresentati da agenti biologici, fisici e chimici, possono attivare le cellule immuni, linfociti e macrofagi, che così sintetizzano e rilasciano mediatori solubili glicoproteici, le citochine. Tali mediatori giocano un ruolo centrale nella modulazione della risposta immuno-infiammatoria ad agenti patogeni infettivi e non. Le citochine agiscono polarizzando la risposta verso il profilo proinfiammatorio o verso quello anti-infiammatorio e riparativo. In questo lavoro noi abbiamo usato una lampada PILER (Bioptron, Zepter International, Switzerland), ( λ 400-2000 nm, con densità di potenza 40 mW/cm2, energia luminosa per minuto 2,4 J/cm2, profondità di penetrazione 2,5 cm, potenza della lampada 20 W), sulle cellule mononucleate del sangue periferico (PBMC), isolate da volontari sani e poste in piastre ad una distanza di 10 cm, per differenti tempi di esposizione. Dopo l'esposizione i campioni irradiati e i controlli non irradiati venivano incubati a 37°C al 5% di CO2 in atmosfera umidificata per 24h. Alla fine dell'incubazione venivano raccolti i sopranatanti e valutati i livelli di produzione di citochine del profilo pro-infiammatorio e anti-infiammatorio mediante la metodica ELISA. I risultati indicano che un'irradiazione di 6' provoca l'aumento delle citochine anti-infiammatorie e la diminuzione di quelle pro-infiammatorie. Tali modificazioni si mantengono anche 12' di irradiazione. Questi dati dimostrano che l'irradiazione con PILER provoca, nel nostro sistema in vitro, una polarizzazione dei linfociti T naive, dipendente da IL10 e TGF verso i subset Th2 e Treg, ad azione anti-infiammatoria e riparativa.

CHANGES IN THE PROFILE OF THE CYTOKINES SECRETED BY PERIPHERAL BLOOD MONONUCLEAR CELLS IN VITRO AFTER IRRADIATION WITH POLYCHROMATIC INCOHERENT LOW ENERGY RADIATION.

FARAONE, Venera;DENARO, Lucia;TESTAGROSSA, Barbara;SALMERI, Francesca Maria;VERMIGLIO, Giuseppe;SOFO, Vincenza
2013-01-01

Abstract

SOMMARIO. L'utilizzo terapeutico delle radiazioni visibili ed infrarosse, emanate da sorgenti luminose laser e non, è molto frequente in medicina. Pochi dati invece sono presenti in letteratura sugli effetti delle radiazioni policromatiche incoerenti a bassa energia (PILER) sull'intero organismo e sul sistema immunitario in particolare. Numerosi stimoli, rappresentati da agenti biologici, fisici e chimici, possono attivare le cellule immuni, linfociti e macrofagi, che così sintetizzano e rilasciano mediatori solubili glicoproteici, le citochine. Tali mediatori giocano un ruolo centrale nella modulazione della risposta immuno-infiammatoria ad agenti patogeni infettivi e non. Le citochine agiscono polarizzando la risposta verso il profilo proinfiammatorio o verso quello anti-infiammatorio e riparativo. In questo lavoro noi abbiamo usato una lampada PILER (Bioptron, Zepter International, Switzerland), ( λ 400-2000 nm, con densità di potenza 40 mW/cm2, energia luminosa per minuto 2,4 J/cm2, profondità di penetrazione 2,5 cm, potenza della lampada 20 W), sulle cellule mononucleate del sangue periferico (PBMC), isolate da volontari sani e poste in piastre ad una distanza di 10 cm, per differenti tempi di esposizione. Dopo l'esposizione i campioni irradiati e i controlli non irradiati venivano incubati a 37°C al 5% di CO2 in atmosfera umidificata per 24h. Alla fine dell'incubazione venivano raccolti i sopranatanti e valutati i livelli di produzione di citochine del profilo pro-infiammatorio e anti-infiammatorio mediante la metodica ELISA. I risultati indicano che un'irradiazione di 6' provoca l'aumento delle citochine anti-infiammatorie e la diminuzione di quelle pro-infiammatorie. Tali modificazioni si mantengono anche 12' di irradiazione. Questi dati dimostrano che l'irradiazione con PILER provoca, nel nostro sistema in vitro, una polarizzazione dei linfociti T naive, dipendente da IL10 e TGF verso i subset Th2 e Treg, ad azione anti-infiammatoria e riparativa.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/2652971
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact