Obiettivo. L’articolo intende comprendere come le imprese manifatturiere italiane possano beneficiare, attraverso una maggiore apertura verso l’esterno e, di conseguenza, un diverso modello di business, del contributo degli intermediari dell’innovazione (OII) per attuare al meglio i loro processi di innovazione ed affacciarsi proficuamente anche sullo scenario internazionale. Metodologia. Il lavoro si basa sullo studio esplorativo di un intermediario di Open Innovation (OI) presente in Italia, attraverso l’analisi desk della sua piattaforma, l’acquisizione di dati di natura secondaria e la realizzazione di più round di intervista. Risultati. Emergono aspetti di particolare interesse: la cultura imprenditoriale, l’apertura e la dimensione aziendale rappresentano variabili critiche per la scelta di innovazione ‘aperta’ attraverso gli intermediari, che, dal canto loro, facilitano e spingono verso una forma di sviluppo ed internazionalizzazione basata su relazioni create ad hoc tanto per i seekers italiani verso l’estero quanto per quelli esteri verso solvers italiani. Limiti della ricerca. Il lavoro mostra i limiti dell’analisi qualitativa di tipo esplorativo focalizzata sul singolo caso studio. Implicazioni pratiche. Sotto il profilo manageriale il lavoro rappresenta un utile supporto alle imprese manifatturiere che intendano far ricorso agli intermediari per adottare un modello di business aperto, avviando così nuovi percorsi di sviluppo, anche internazionale. Sotto il profilo teorico, esso consente di evidenziare come le imprese manifatturiere possono essere supportate nei loro processi di innovazione dagli OII, che possono così assurgere a quel necessario “terziario esterno” capace di sostenere la manifattura innovativa; un tema non ancora approfondito in letteratura. Originalità del lavoro. Il tema affrontato, sul quale non sono rintracciabili contributi specifici, concorre all’approfondimento degli studi sull’innovazione aperta nel settore manifatturiero e sul ruolo degli OII come volano per le traiettorie di sviluppo delle imprese manifatturiere, anche a livello internazionale.

Lo sviluppo di nuovi modelli di business per la manifattura italiana con il contributo degli intermediari di Open Innovation: il caso Mercatodell’innovazione.it.

ABBATE, Tindara;
2014-01-01

Abstract

Obiettivo. L’articolo intende comprendere come le imprese manifatturiere italiane possano beneficiare, attraverso una maggiore apertura verso l’esterno e, di conseguenza, un diverso modello di business, del contributo degli intermediari dell’innovazione (OII) per attuare al meglio i loro processi di innovazione ed affacciarsi proficuamente anche sullo scenario internazionale. Metodologia. Il lavoro si basa sullo studio esplorativo di un intermediario di Open Innovation (OI) presente in Italia, attraverso l’analisi desk della sua piattaforma, l’acquisizione di dati di natura secondaria e la realizzazione di più round di intervista. Risultati. Emergono aspetti di particolare interesse: la cultura imprenditoriale, l’apertura e la dimensione aziendale rappresentano variabili critiche per la scelta di innovazione ‘aperta’ attraverso gli intermediari, che, dal canto loro, facilitano e spingono verso una forma di sviluppo ed internazionalizzazione basata su relazioni create ad hoc tanto per i seekers italiani verso l’estero quanto per quelli esteri verso solvers italiani. Limiti della ricerca. Il lavoro mostra i limiti dell’analisi qualitativa di tipo esplorativo focalizzata sul singolo caso studio. Implicazioni pratiche. Sotto il profilo manageriale il lavoro rappresenta un utile supporto alle imprese manifatturiere che intendano far ricorso agli intermediari per adottare un modello di business aperto, avviando così nuovi percorsi di sviluppo, anche internazionale. Sotto il profilo teorico, esso consente di evidenziare come le imprese manifatturiere possono essere supportate nei loro processi di innovazione dagli OII, che possono così assurgere a quel necessario “terziario esterno” capace di sostenere la manifattura innovativa; un tema non ancora approfondito in letteratura. Originalità del lavoro. Il tema affrontato, sul quale non sono rintracciabili contributi specifici, concorre all’approfondimento degli studi sull’innovazione aperta nel settore manifatturiero e sul ruolo degli OII come volano per le traiettorie di sviluppo delle imprese manifatturiere, anche a livello internazionale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3095363
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact