Il binomio vinosus-virosus tra scampoli letterari e riflessi di civiltà romana