Dopo aver indagato sul significato dell’espressione “non accolte”, riferita nell’art. 346 c.p.c., a domande ed eccezioni, si discute sulla scelta operata dalle sezioni Unite della Cassazione sul termine di riproposizione delle stesse nel giudizio civile di appello.

Il termine di riproposizione ex art. 346 c.p.c. secondo le Sezioni unite

Basilico G.
2019

Abstract

Dopo aver indagato sul significato dell’espressione “non accolte”, riferita nell’art. 346 c.p.c., a domande ed eccezioni, si discute sulla scelta operata dalle sezioni Unite della Cassazione sul termine di riproposizione delle stesse nel giudizio civile di appello.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
G. Basilico, in GPC 3-19 pdf si-stampi.pdf

solo gestori archivio

Descrizione: Il termine di riproposizione
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 248.9 kB
Formato Adobe PDF
248.9 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3151549
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact