Nella «Commedia», Dante delinea un ordine che è, insieme, assetto cosmologico, morale e storico, secondo un’idea che muove dalla Creazione e dalla prima colpa di Lucifero, da cui è derivato lo sconvolgimento terrestre. Il peccato si configura come una rottura dell’ordine metafisico e fisico stabilito dal decreto divino e, dunque, provoca un immane turbamento tanto nella forma della creazione quanto nella storia del genere umano. Ciò che nelle gerarchie celesti si realizza come “unitas” e “ordo”, si manifesta all’inferno come antigerarchia e nel mondo terreno come disordine etico-politico.

Il disordine del cosmo e della storia: antigerarchia infernale e disarmonia terrena in Dante

Paolo Pizzimento
2019

Abstract

Nella «Commedia», Dante delinea un ordine che è, insieme, assetto cosmologico, morale e storico, secondo un’idea che muove dalla Creazione e dalla prima colpa di Lucifero, da cui è derivato lo sconvolgimento terrestre. Il peccato si configura come una rottura dell’ordine metafisico e fisico stabilito dal decreto divino e, dunque, provoca un immane turbamento tanto nella forma della creazione quanto nella storia del genere umano. Ciò che nelle gerarchie celesti si realizza come “unitas” e “ordo”, si manifesta all’inferno come antigerarchia e nel mondo terreno come disordine etico-politico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3199070
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact