Soggettività e potere. Ontologia della vulnerabilità in Simone Weil