Il volume, costituito da tre capitoli e da un’appendice, condensa in un’unica sede alcune riflessioni sulle sollecitazioni che l’era dell’Antropocene impone ai contesti antropici e urbani nello specifico. Il primo capitolo si concentra sul ruolo che le Regioni stanno avendo, da un punto di vista programmatico, politico e progettuale, nella implementazione del cosiddetto Green Deal europeo, l’ambizioso piano continentale per la transizione ecologica e la sostenibilità dei nostri spazi. Il secondo capitolo insiste invece sull’analisi della capacità di supporto economico che l’uE prevede nel caso di calamità naturali. Il Fondo europeo di solidarietà è individuato come strumento flessibile per attivare gli aiuti agli Stati membri colpiti da calamità. Anche il CovID-19, nella sua prima fase, è stato fronteggiato con l’EuSF. Ed è proprio sulla dinamica pandemica che si concentra il terzo capitolo, dedicato infatti agli hub vaccinali, intesi come spazi urbani della resilienza. Per tutti i saggi, che propongono una omogeneità di riferimenti teorici, la scala geografica di riferimento è quella dell’Italia. L’appendice invece, tornando sul tema della sostenibilità, propone un esempio di progettazione di didattica della geografia dedicata all’educazione ambientale e alla cittadinanza attiva.

Dinamiche spaziali nell’Antropocene

Giovanni Messina
2022-01-01

Abstract

Il volume, costituito da tre capitoli e da un’appendice, condensa in un’unica sede alcune riflessioni sulle sollecitazioni che l’era dell’Antropocene impone ai contesti antropici e urbani nello specifico. Il primo capitolo si concentra sul ruolo che le Regioni stanno avendo, da un punto di vista programmatico, politico e progettuale, nella implementazione del cosiddetto Green Deal europeo, l’ambizioso piano continentale per la transizione ecologica e la sostenibilità dei nostri spazi. Il secondo capitolo insiste invece sull’analisi della capacità di supporto economico che l’uE prevede nel caso di calamità naturali. Il Fondo europeo di solidarietà è individuato come strumento flessibile per attivare gli aiuti agli Stati membri colpiti da calamità. Anche il CovID-19, nella sua prima fase, è stato fronteggiato con l’EuSF. Ed è proprio sulla dinamica pandemica che si concentra il terzo capitolo, dedicato infatti agli hub vaccinali, intesi come spazi urbani della resilienza. Per tutti i saggi, che propongono una omogeneità di riferimenti teorici, la scala geografica di riferimento è quella dell’Italia. L’appendice invece, tornando sul tema della sostenibilità, propone un esempio di progettazione di didattica della geografia dedicata all’educazione ambientale e alla cittadinanza attiva.
2022
978-88-6004-647-5
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3241599
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact