I numerosi spunti di interesse che il Trattato del modo di tenere il libro doppio domestico col suo esemplare di Lodovico Flori, S.J. continua a suscitare fra gli studiosi di storia della ragioneria, hanno fatto apparire utile una sua tra- sposizione in linguaggio contemporaneo allo scopo di renderne più fruibile la lettura e più agevole una sua diffusione, fin qui risultata limitata a causa dello scarso numero di copie esistenti presenti solo in poche biblioteche italiane. La presentazione di una rilettura ragionata dell’opera intende, altresì, evidenziare il contributo del Flori, quale precursore degli studi sulla redazione del bilancio ordinario e ideatore di un metodo che si basa su principi guida volti a consentire un esame analitico delle voci che lo compongono. Il ripensamento dei contenuti e delle finalità relative alla costruzione dell’impianto contabile del Flori intende mettere in luce un’opera che è apparsa ricca e meritevole di ulteriori approfondimenti. Il contributo è organizzato in due momenti ideali. Nel primo, la storia avrà una prospettiva di natura interdisciplinare3, all’interno della quale il Trattato rappresenterà un elemento di indagine calato nella vita sociale, Nel secondo l’oggetto sarà specifico, in altre parole il Trattato sarà interpretato come luogo ideale originario di argomentazioni scientifiche che si sono evolute orizzontalmente nel tempo fino ai giorni nostri. Si è preferita, peraltro, una concezione “sincronica” della visione storica, in modo da utilizzare le conoscenze odierne per interpretare e comprendere la scienza del passato. Tale tipo di impostazione metodologica permette di utilizzare concezioni e linguaggio contemporanei per intervenire nell’approccio di indagine con la finalità di capire il presente alla luce di accadimenti trascorsi.

Il trattato di Padre Ludovico Flori analisi del contenuto e trasposizione in linguaggio contemporaneo

CENTORRINO, Giovanna
2008

Abstract

I numerosi spunti di interesse che il Trattato del modo di tenere il libro doppio domestico col suo esemplare di Lodovico Flori, S.J. continua a suscitare fra gli studiosi di storia della ragioneria, hanno fatto apparire utile una sua tra- sposizione in linguaggio contemporaneo allo scopo di renderne più fruibile la lettura e più agevole una sua diffusione, fin qui risultata limitata a causa dello scarso numero di copie esistenti presenti solo in poche biblioteche italiane. La presentazione di una rilettura ragionata dell’opera intende, altresì, evidenziare il contributo del Flori, quale precursore degli studi sulla redazione del bilancio ordinario e ideatore di un metodo che si basa su principi guida volti a consentire un esame analitico delle voci che lo compongono. Il ripensamento dei contenuti e delle finalità relative alla costruzione dell’impianto contabile del Flori intende mettere in luce un’opera che è apparsa ricca e meritevole di ulteriori approfondimenti. Il contributo è organizzato in due momenti ideali. Nel primo, la storia avrà una prospettiva di natura interdisciplinare3, all’interno della quale il Trattato rappresenterà un elemento di indagine calato nella vita sociale, Nel secondo l’oggetto sarà specifico, in altre parole il Trattato sarà interpretato come luogo ideale originario di argomentazioni scientifiche che si sono evolute orizzontalmente nel tempo fino ai giorni nostri. Si è preferita, peraltro, una concezione “sincronica” della visione storica, in modo da utilizzare le conoscenze odierne per interpretare e comprendere la scienza del passato. Tale tipo di impostazione metodologica permette di utilizzare concezioni e linguaggio contemporanei per intervenire nell’approccio di indagine con la finalità di capire il presente alla luce di accadimenti trascorsi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/7400
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact